Scontro tra tifosi juventini: “Napoli non si tocca!” IL CASO

L’edizione odierna de Il Mattino racconta una vera e propria faida interna nella Curva Sud della Juventus tra gruppi organizzati campani ed il resto per quanto riguarda cori sul Vesuvio ed i napoletani.

“Sabato 29 settembre 2018, gara d’andata tra Juventus e Napoli. Più del 3-1 bianconero si parla di razzismo, di cori contro i napoletani. Sono arrivati da larga parte della Curva Sud. Ma ci fu anche chi si oppose e chiese di non offendere Napoli ed i napoletani, aprendo uno squarcio nel tifo bianconero che ha portato ad indagini ed è ancora oggi viene monitorato dalla Digos.

C’è un gruppo, quello dei True Boys, che ha scatenato questa faida interna alla parte più esagitata e violenta del tifo juventino, resa pubblica da questo comunicato: «La città di Napoli non si tocca, mi volevo scusare per quei due cori (Lavali col… e Colerosi) che sono stati cantati da alcune persone a Juve-Napoli e a questo punto mi dissocio a vita dal mio Gruppo True Boys…

Se qualcuno avesse un problema con la nostra decisione è pregato di farsi avanti e chiarirla con me di persona. Napoli e la città più bella al mondo e Napoli città non si tocca, che sia ben chiaro. Perché se scoppia il Vesuvio, potete salutare anche la Calabria, Puglia e Sicilia… Odio Ssc Napoli»”

CONDIVIDI
Articolista dal 2012 principalmente sul Napoli, specializzato nelle analisi tattiche e tecniche di giocatori e squadre in particolar mondo per quanto riguarda le statistiche calcistiche.