San Paolo, questione ristrutturazione: ci sono altri problemi

stadio-san-paolo

Nel corso di Julie Italia è intervenuto l’assessore allo sport del Comune di Napoli, Ciro Borriello:

“Grazie alle Universiadi renderemo lo stadio più bello, fruibile, all’altezza della città. Messi a posto i bagni, sostituiremo tutti i sediolini, poi ci sarà il nuovo impianto audio all’altezza ed avremo il maxischermo sui due lati delle curve e credo verrà fatto un buon lavoro. Finalmente daremo ai napoletani lo stadio che meritano, anche se la burocrazia rallenta i passaggi che sono infiniti. I lavori vengono fatti con finanziamenti pubblici, in collaborazione con la regione. Ci arriviamo lunghi, con ritardi, ed ogni mese è una sconfitta, ma i lavori li stiamo facendo. I ritardi dipendono dalla burocrazia, su lavori pubblici da 20mln non si scherza e le gare devono essere fatte secondo le norme italiane. Sediolini? Sono state aperte le buste, si valutano le offerte e tra qualche settimana ci sarà la fumata bianca”.

CONDIVIDI
Laureando in giurisprudenza con la passione del giornalismo sportivo. Innamorato di Napoli e del Napoli, si pone con la scrittura l’obiettivo di raccontare il calcio in tutte le sue sfaccettature.