Qualcuno dia il PSG ad Allan, diciamoci la verità. Così è irriconoscibile!

Sei o non sei? Nessun richiamo shakespeariano all’Amleto, solo un grande interrogativo sul rendimento nel 2019 di Allan, parente di quarto grado del calciatore dominante ammirato nella prima parte di stagione.

Un oceano che occupava ogni spazio e che si è ridotto a semplice laghetto, che gestisce poca porzione di campo ad un ritmo cadenzato che è motivo di nostalgia per il Tazmania ammirato fino a poco tempo fa. Una rottura prolungata che evidenzia come il problema non può essere solo fisico e che imporrà una seria valutazione face to face.

CONDIVIDI
Amante del Napoli da sempre, con NapoliPage per raccontare la verità e sdoganare alcuni argomenti sul Napoli e sul calcio in generale