Pronta asta da più di 100 milioni per Insigne. ADL preferisce vendere lui piuttosto che un altro

insigne

L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport dedica ampio spazio alle parole rilasciate da Lorenzo Insigne nel post partita con il Sassuolo: “«Finché resterò», cosa ha voluto dire il capitano della SSC Napoli? C’è poco da indagare, le parole sono state chiare e lasciano poco spazio all’immaginazione. Una dichiarazione che potrebbe aprire a diverse considerazioni, nelle prossime ore. Le critiche che l’hanno investito nelle ultime settimane lo avranno scosso più del dovuto”.

“Qualcosa potrebbe cambiare, dunque, da qui a fine stagione. Non è una novità che all’attaccante della S.S.C. Napoli sono interessati diversi club europei pronti ad un investimento importante. De Laurentiis si potrebbe convincere con un’offerta che parta dai 100 milioni.

Insomma, intorno al capitano aprirebbe un’asta, sostenuto anche dal lavoro di Mino Raiola, il manager del giocatore (e anche del messicano Lozano che piace tanto ad Ancelotti). In pratica il presidente cederebbe Insigne e non Koulibaly, che rappresenta il pilastro del suo progetto futuro. Ovviamente, ci saranno diversi aspetti da considerare, mentre è ipotizzabile che la SSC Napoli potrà vivere un’estate molto calda sul fronte mercato”.

CONDIVIDI
Articolista dal 2012 principalmente sul Napoli, specializzato nelle analisi tattiche e tecniche di giocatori e squadre in particolar mondo per quanto riguarda le statistiche calcistiche.