RILEGGI LIVE CHAMPIONS LEAGUE – Sarri: “All’andata è mancato qualcosa”

sarri

23:30 – Termina la conferenza

“Abbiamo disputato una buona partita difensivamente, loro sull’uno contro uno sono pericolosi. Mario Rui? Domattina si riallenerà, è un giocatore che ha palleggio: a campo aperto, per piccoli spezzoni, non dico che possa fare l’esterno ma almeno il centrocampista alto. E’ una soluzione che può farci comodo in certe situazioni di punteggio, meno se la partita ed il campo sono chiusi.”

“Cosa ho detto ai miei durante l’intervallo? A parte qualche aggiustamento tattico, visti i loro centrocampisti molto bassi con Mertens che così non doveva abbassarsi sui loro centrali, gli ho detto che con questi la partita normale non poteva bastare. Serviva aggressività, bisognava dare il ritmo che avevamo dato negli ultimi cinque minuti del primo tempo. La squadra è stata brava ad avere questo atteggiamento; Diawara ha fatto un grande secondo tempo così come Marek che è salito di livello: se lui sale sono guai per tutti. Bravi tutti i tre subentrati, entrati con la giusta mentalità.”

“Ripensando alla gara d’andata cosa ho imparato? Senz’altro che basta vincerle tutte, poi non c’è problema (ride). All’andata lo Shakhtar aveva qualcosa in più di noi a livello fisico, siamo su due linee d’onda differenti: loro vanno verso il finale di stagione, noi stiamo crescendo. Abbiamo controbattuto le loro accelerazioni, se non stai come loro fisicamente allora ti possono mettere in difficoltà. Si pensi al City, a Manchester ha fatto il 2-0 nel finale, lo Shakhtar ha valori importanti ed i loro quattro attaccanti lo dimostrano, evidentemente a settembre non eravamo al 100% ma questa volta abbiamo avuto noi la meglio.”

“Se telefono a Guardiola prima dell’ultima gara? Penso di no, per mentalità Guardiola se la gioca sempre e comunque, così il Manchester City disputerà una partita di grande livello. Sono quasi certo che abbia attaccato la sua mentalità alla squadra.”

Insigne e Zielinski? La dimensione di Lorenzo negli ultimi tre anni è di altissimo livello; ci sono giocatori che non ruotano in tante squadre, chi non lo fa è un fuoriclasse. Quanto a Piotr è partito da attaccante esterno ad un certo punto, pur sbagliando un gol clamoroso, a mio avviso ha grandi qualità, ma stasera vorrei soffermarmi su Christian Maggio perché sta rigiocando dopo tanto tempo e si sta facendo trovare mentalmente pronto. E’ un ragazzo dai grandi valori.”

“Questa vittoria non decreta la qualificazione che, tra l’altro, non è in mano nostra, andremo a Rotterdam e daremo il meglio aspettando l’altro risultato. Lo Shakhtar ha grandi qualità di palleggio e fin quando non siamo riusciti a sporcarglielo abbiamo avuto qualche difficoltà, ma siamo stati bravi ad aver trovato continuità e a risolvere la partira.” – esordisce così Sarri

23:15 – Inizia la conferenza

23:05 – Si attende l’arrivo di Sarri

Aggiorna la diretta cliccando qui o premendo F5

Gentili lettori e lettrici di NapoliPage.it buonasera e benvenuti alla diretta testuale della conferenza stampa post-partita di Maurizio Sarri, tecnico del Napoli che è uscito vittorioso dalla sfida contro lo Shakhtar Donetsk, valida per il quinto turno della fase a gironi di questa Champions League. Gara delicata per i partenopei che avevano la necessità di vincere e così è stato, ma la qualificazione non è ancora detta, gli azzurri se la giocheranno in Olanda contro il Feyenoord.

CONDIVIDI