Insigne: “Qualificazione meritata, ora testa al campionato”

Autore della rete che ha garantito al Napoli la qualificazione alla fase successiva di questa Tim Cup, Lorenzo Insigne, reduce da un breve periodo di stop per una fastidiosa pubalgia, è stato intercettato ai microfoni della Rai nell’immediato post partita contro l’Udinese.

Dopo un periodo poco lucido gli uomini di Maurizio Sarri tornano a volare, pur mancando “la grande bellezza”; di fatto sono assenti da poco più di un mese, le reti di Mertens e Callejon, fondamentali e spesso decisivi ad inizio stagione. Così in quel di Fuorigrotta tornano a festeggiare i tifosi partenopei e tutta la squadra.

“Sono fiero di aver realizzato una rete così importate, sapevamo che non sarebbe stata una partita facile, l’Udinese viene da più gare ben disputate e, esattamente come noi, puntava ai quarti di finale”.

Queste le prime parole di Insigne che poi prosegue: “Questa sera in campo abbiamo dato tutti una risposta importante al mister, che adesso sa che può fidarsi dell’intera rosa; adesso però è fondamentale continuare così e dare sempre il meglio.

Campionato unico obiettivo? Assolutamente no, noi scendiamo in campo puntando sempre al risultato migliore, affrontato tutte le competizione con la massima concentrazione fino alla fine, ovviamente adesso pensiamo alla gara di domenica contro la Sampdoria, che sappiamo è una bella squadra.

Mertens e Callejon?  Si non segnano dal 28 ottobre e i loro gol mancano, ma sono due grandi giocatori e torneranno presto alla carica. Ora come ora devono solo scendere in campo tranquilli e giocare come sanno fare, anche se segnano meno non è un problema, l’importante è fare risultato, gli obiettivi personali vengono dopo.”

CONDIVIDI