Ghoulam – Napoli, spuntano novità sull’accordo

ghoulam

Dopo mesi di tira e molla, di incontri e pre-accordi è finalmente giungo il tanto atteso momento della firma: Faouzi Ghoulam, terzino del Napoli, ha firmato ieri il prolungamento contrattuale con la società di Aurelio De Laurentiis, smentendo ogni ipotesi di gelo con il club. Finalmente può tirare un sospiro di sollievo mister Sarri, consapevole che potrà contare sull’algerino ancora un po’, sebbene sia momentaneamente fuori dai giochi a causa dell’infortunio che lo ha stoppato poco tempo fa.

Stamane sui quotidiani sono apparsi i dettagli dell’accordo tra Ghoulam e il Napoli e, sulle pagine di Tuttosport spunta un’interessante novità relativa all’ingaggio del giocatore che dovrà dimostrare di stare bene quando rientrerà, così da ricevere un cospicuo aumento. Un incentivo pensato dal patron partenopeo per scongiurare un nuovo caso Zuniga che, dopo la firma, non ha più giocato ricevendo un lauto ingaggio senza aver mai superato l’infortunio.

Lo scorso 23 agosto, giorno successivo alla vittoria con il Nizza che decretò l’ingresso del Napoli nella fase a gironi della Champions League, Cristiano Giuntoli, direttore sportivo azzurro, e Jorge Mendes, agente di Ghoulam, si incontrarono a Montecarlo per porre le basi dell’accordo perfezionato tre mesi e mezzo dopo, poiché slittato un paio di volte sul terreno di una clausola, ormai definita “lodo Higuain”, che impedisce ad altri club italiani di corteggiare un componente della rosa partenopea.

La clausola fissata sull’algerino va dai 35 milioni di euro ad oltre 50milioni. Per quanto se in futuro dovesse presentarsi dinanzi il presidente del Napoli uno tra i dieci top club al mondo, la cifra per l’acquisto del cartellino di Faouzi Ghoulam aumenterà, anche in presenza di risultati positivi raggiunti dalla squadra.

Dal canto suo, il giocatore percepirà un bonus d’uscita, variabile a seconda del club richiedente e che potrebbe diminuire se il terzino raggiungerà i risultati sportivi previsti nell’attuale accordo.

Lo stipendio ammonterà a 3,2 milioni di euro a stagione con step che potrebbero portarlo anche a 4 milioni di euro. Ma la chiave di tutto è prima di tutto risultare positivo alle visite mediche post intervento.

 

CONDIVIDI