Ferrara: “Il mio cuore dice Napoli, ma hanno ancora un problema”

ciro ferrara
(Photo by Harold Cunningham/Getty Images for UEFA)

Ciro Ferrara, doppio ex di Napoli e Juventus, ha parlato a La Stampa: «La sento tanto, ancor più adesso che non gioco. Un destino, visto che debuttai contro i bianconeri e che non ho fatto parte di altre squadre: ho vissuto il periodo più bello della storia azzurra e conquistato poi tanti successi con la Juve». 

La sfida ha sempre avuto un fascino particolare, oggi ancora di più..«Per il Napoli non è più soltanto la partita dell’anno: al di là della rivalità e del prestigio, vincere diventa importante per lo scudetto. Come succedeva ai miei tempi».

Lei per chi sta? (sorride) «La Juventus ha vinto sei scudetti di fila, può lasciarne uno: il cuore dice Napoli, mi auguro possa vivere questa grande soddisfazione».

Sarri ama il bel gioco, Allegri privilegia il risultato: chi ha ragione? «Non esiste una verità, la vittoria si può ottenere in diverse maniere. Prendo atto del gioco del Napoli, una novità assoluta in Italia, ma sono per una via di mezzo». 

Dicono che il vero problema del Napoli sia la rosa corta«Serve qualche cambio, ritmi così sono difficili da mantenere. Ci sono giovani bravi, ma sarebbe comunque importante intervenire sul mercato: è un anno troppo importante».

CONDIVIDI
Articolista dal 2012 principalmente sul Napoli, specializzato nelle analisi tattiche e tecniche di giocatori e squadre in particolar mondo per quanto riguarda le statistiche calcistiche.