Sconcerti stronca Insigne: meglio l’ex viola e ora juventino Bernardeschi

Mario Sconcerti, nel suo editoriale per “Il Corriere della Sera”, scrive di un caso Insigne a Napoli e non solo. Il riferimento, nella prima parte, è a Chiesa e Bernardeschi. Stando a quanto scrive l’autorevole giornalista, i due meriterebbero la maglia da titolare in nazionale. A fargli posto dovrebbe essere per l’appunto l’attaccante partenopeo.

Ecco uno stralcio delle sue considerazioni:

“Nella Nazionale del «cresceremo» credo sia più stimolante e al passo con il tempo puntare su un intero reparto diverso, i migliori che abbiamo, quelli che o finiscono di diventare presto grandi o tutta la squadra resterà immatura con loro”.

Un insieme di molte cose, ancora non continui dentro la partita, ancora non bastanti per ribaltare la strada, ma con una forte promessa dentro. Se dobbiamo sperimentare, meglio farlo con chi ha più cose da dire. Questo comporta un passo di lato di Insigne, che ha più qualità di tutti, ma forse proprio per questo tarda a entrare nelle idee di qualunque Nazionale. È anche in un momento particolare, a Genova Ancelotti lo ha messo fuori, c’è una discussione piccola ma seria su di lui a Napoli. E comunque in campo Insigne andrebbe lo stesso in tutte le partite, da tanto tempo non si gioca più solo in undici”.

CONDIVIDI
Laureando in giurisprudenza con la passione del giornalismo sportivo. Innamorato di Napoli e del Napoli, si pone con la scrittura l’obiettivo di raccontare il calcio in tutte le sue sfaccettature.