Marotta lascia la Juventus, ci sono novità: “Litigio pazzesco con Agnelli”. Il motivo

Sull’ormai imminente addio di Beppe Marotta alla Juventus si è espresso anche Tony Damascelli, con un lungo articolo su Il Giornale che prova a fare chiarezza sulla vicenda e tratteggia i possibili scenari futuri. Ecco un estratto: “(…) E’ una storia che si trascina da tempo, direi da almeno una stagione.

Le voci di dentro, di casa Juventus, riferivano di malumori tra la presidenza e l’amministratore delegato. Marotta è un uomo di John Elkann, negli ultimi tempi ha trovato luce Fabio Paratici, vicino ad Agnelli. Paratici ha concesso anche interviste, evento mai accaduto prima, così come le parole di Pavel Nedved che ha elogiato Paratici per avere intuito e concluso la trattativa di Cristiano Ronaldo. Marotta ha dovuto accettare il cambio del vento e l’atteggiamento a volte scorbutico di Andrea Agnelli che non è certo il prototipo della simpatia e della comunicabilità ma è lui il capo, è lui il presidente e dunque a lui le scelte.

Il prossimo venticinque ottobre l’assemblea degli azionisti sarà chiamata a rinnovare il consiglio di amministrazione del club. Si sussurra che farà il suo ingresso l’attuale responsabile della comunicazione societaria, poi destinata ad altri importanti incarichi all’interno del gruppo di riferimento. Così come Giuseppe Marotta non è più nella lista dei consiglieri che verrà presentata domani, lascerà l’incarico di ad che ha ricoperto ottenendo risultati importanti, affiancato da Paratici. Radiomercato parla dell’arrivo di Carnevali, attuale dirigente del Sassuolo che coprirebbe le mansioni di Marotta, e di Aldo Mazzia attuale chief financial officer. Il quadro finanziario della Juventus è cambiato sensibilmente con le ultime operazioni di mercato, il debito è cresciuto in modo pesante, lo stesso Marotta non è sembrato entusiasta di alcune scelte, Andrea Agnelli ha voluto realizzare un capriccio e un sogno, quello del portoghese che porta a sofferenze di bilancio e a un probabile aumento di capitale richiesto agli azionisti (…)”.

CONDIVIDI
Amante del Napoli da sempre, con NapoliPage per raccontare la verità e sdoganare alcuni argomenti sul Napoli e sul calcio in generale