Gli ultras della Juventus inneggiano al fascismo, nessuno li ferma…

(ANSA) – TORINO, 17 OTT – È stato imbrattato di bianco e nero e ricoperto di volantini che portano il simbolo di ultrà bianconeri vicino a Forza Nuova, il toret – come vengono chiamate a Torino le fontanella pubblica – di piazzale San Gabriele di Gorizia, a Torino, a due passi dallo stadio Filadelfia.

Il consigliere della circoscrizione 8 Augusto Montaruli, negli scorsi giorni aveva depositato la mozione per dipingere la fontanella di granata e intitolarla a Bruno Neri, centrocampista del Torino che partecipò alla resistenza e nel ’44 morì in uno scontro a fuoco sugli Appennini. La scorsa notte, però, qualcuno l’ha vandalizzata e ha lasciato una dedica. “Per Giampiero Combi – si legge – grande campione della Juventus e della Nazionale dell’Italia fascista, la cosiddetta Nazionale del Duce”.

“Un gesto odioso – commenta Montaruli – A questo atto di vandalismo, bisogna reagire in maniera seria. Sarebbe bello che fossero due giocatori, uno del Toro e uno della Juve, a dipingere il toret di granata”.

CONDIVIDI
Amante del Napoli da sempre, con NapoliPage per raccontare la verità e sdoganare alcuni argomenti sul Napoli e sul calcio in generale