Zurigo-Napoli 1-3, PAGELLE – La rinascita di Zielinski e Ghoulam, la scoperta di Malcuit

napoli insigne

Meret 6.5 – Rischia in un occasione su passaggio arretrato, per il resta fa buona guardia sui cross. Nel secondo tempo viene impegnato più volte e sventa in un paio di occasione la rete in maniera egregia, non può nulla sul rigore di Kololli che la piazza su cucchiaio.

Ghoualm 6.5 – Buon lavoro sulla fascia, ancora deve tornare il Ghoulam di una volta, ma inizia a proporsi come ai bei tempi, nel finale paga un po’ la stanchezza e il ritmo palla che ancora deve recuperare. (Lupero 76′ n.d. – Entra nel finale e gestisce la parte difensiva della fascia sinistra).

Koulibaly 6.5 – Solito monumento in area, esce ad anticipare gli avversari e sulle palle inattive si rende pericoloso. In area nel finale qualche incertezza e rischia di toccarla di mano.

Maksimovic 6 – Fa buona guardia del reparto difensivo, anticipa e non lascia spazi agli avversari. Con il suo tocco di mano (involontario e a nostro avviso il rigore è eccessivo) viene fischiato il rigore del 1-3 che tiene aperta in parte la qualificazione agli ottavi

Malcuit 7 – Sembra avere un altro Ghoulam sulla fascia opposta, si propone, corre in attacco ed in difesa, anticipa gli avversari e mette dei cross divini, grazia a lui Callejon si ritrova da solo davanti al portiere.

Zielinski 7 – Da alcune giornate sembra essere tornato il miglior Piotr, anche stasera molto attivo e dinamico a centrocampo, quando poi prende palla riesce anche a dribblare gli avversari. Ottima intesa con Milik e la rete è un puro gioiellino, un piacere vederlo in questa forma strabiliante.

Allan 5.5 – Messo in cabina di regia da Ancelotti, prova a mettere dei palloni pericolosi in attacco, qualche buon spunto ma anche diversi palloni persi e passaggi sbagliati in zone a rischio. Per questo entra Diawara al 60′ (voto 5.5) che però non riesce a dare certezze a centrocampo, Ancelotti sperava in maggiore filtro e palleggio migliorato con lui in campo, ma si vedono i soliti errori in fase di copertura e di filtro, oltre che nei passaggi errati.

Fabian Ruiz 6 – Ingabbiato nel centrocampo fitto dello Zurigo per i primi 25 minuti sembra non esserci, dopo il gol, il gioco si apre ed inizia a palleggiare e servire ottimi palloni all’attacco. Ogni tanto però ha delle incertezze sul palleggio con i compagni, in particolar modo nella seconda frazione di gioco.

Callejon 7 – Il solito Josè, corre in attacco ed in difesa e spesso va a fare la seconda punta di sostegno a Milik quando Malcuit o Ghoulam crossano e infatti segna, si vede che è una richiesta di Ancelotti.

Insigne 6.5 – Buono il gol in pressione su assist e recupero di Milik, tanti palloni giocati e molti passaggi intelligenti, col tempo però perde vigore e sembra meno concentrato perdendo dei palloni pericolosi. Ounas 68′, 6.5 – Entra subito motivato e serve un paio di palloni in area interessanti, all’ultimo secondo rischia di fare il quarto gol azzurro, ma avrebbe fatto meglio a passarla a Zielinski che si sarebbe ritrovato a porta vuota.

Milik 6.5 – Gioca per la squadra, fa le sponde, passaggi di tacco che smarcano. Davvero ottima la sua partita finora, inoltre il recupero palla sul portiere è da attaccante opportunista al massimo livello.

Ancelotti 6.5 – Il Napoli in difesa è solido, a parte dei palloni ballerini che sono difficili da prevedere e che capitano spesso quando gli avversari alzano il campanile in area. Sulle fasce Malcuit è divino e Ghoulam continua a crescere. A centrocampo strana la scelta di Allan in regia che infatti non convince e viene cambiato con Diawara che però sembra addirittura fare peggio, forse si sente la mancanza di un regista e Hamsik in parte ci riusciva (ora iniziamo già a sentire la sua mancanza?). Fabian Ruiz è un po’ ingabbiato ma col minuti riesce ad uscire, sui lati Zielinski e Callejon la fanno da padrone su ogni fronte, probabile anche l’intesa con i rispettivi terzini. In attacco Insigne sufficiente e con Milik, tutto gli viene facile, poichè il polacco gioca per la squadra e i due si trovano a meraviglia.

CONDIVIDI
Articolista dal 2012 principalmente sul Napoli, specializzato nelle analisi tattiche e tecniche di giocatori e squadre in particolar mondo per quanto riguarda le statistiche calcistiche.