Un presidente di Serie A smaschera il sistema: arriva la denuncia choc contro la classe arbitrale

var

Queste le dure parole del presidente del Chievo Luca Campedelli, intervenuto ai microfoni di Sky Sport dopo la scriteriata gestione arbitrale nel corso di Chievo-Frosinone:

“Non riesco a capire come funziona il Var. Fermo restando che abbiamo giocato una grande partita e bisogna dare onore alla Fiorentina che ha fatto due gol in dieci uomini. Oggi arbitro e Var hanno fatto cose inspiegabili. E’ 26 anni che faccio il presidente e non ho mai vista una cosa del genere in vita via. C’è un rigore a nostro favore non dato. Sul rigore di Pellissier il portiere parte prima. Se la rete nostra va annullata, va ribattuto anche il rigore. Sono state prese delle decisioni senza senso. Il Var o va guardato sempre o comunque non va utilizzato solo nelle azioni che interessano loro. E’ tutta la conduzione e il modo di gestire il Var che non va bene. Lasciatemi parlare adesso, perché è l’ultima intervista che farò e poi non parlerò più. Come si può risolvere la cosa? Non si può risolvere, il Var ormai è all’interno del sistema”.

CONDIVIDI
Laureando in giurisprudenza con la passione del giornalismo sportivo. Innamorato di Napoli e del Napoli, si pone con la scrittura l’obiettivo di raccontare il calcio in tutte le sue sfaccettature.