Troppo stress per Insigne, ecco poi cosa succede

Lorenzo Insigne, attaccante del Napoli, protagonista di molte delle imprese riuscite alla squadra di Maurizio Sarri, stamane è stato al centro di un’accurata analisi condotta da La Gazzetta dello sport che ha ripercorso la stagione del talento di Frattamaggiore, toccando tutte le tappe, dalle più felici ai tasti più dolenti.

Si rammenta infatti che il numero 24 partenopeo è fuori dalla gara di campionato contro la Juventus, a causa di una brutta infiammazione al pube, e che dopo un periodo, fortunatamente non troppo lungo, ieri sembra essere tornato ad allenarsi con la squadra e quindi vicino alla guarigione.

“Sessanta partite consecutive da titolare, un carico decisamente pesante per Insigne al quale non ha giovato l’infortunio di Arek Milik. Notevole dunque lo stress fisico cui è stato sottoposto il ragazzo, senza tralasciare quello mentale perché, non dimentichiamo, che sul giovane azzurro erano concentrate le speranze di tutti gli italiani in occasione della doppia sfida contro la Svezia per l’accesso al Mondiale 2018.

E’ chiaro che Lorenzo ha patito le scelte di Ventura, ha saputo però reagire alla grande con il suo club, pagando solo più tardi e dovendo rinunciare per un paio di gare ad aiutare il suo Napoli”, così scrive la rosea.

CONDIVIDI