Salvini provoca i napoletani e si autoinvita al San Paolo: speriamo che Adl…

Salvini

Una lettera firmata Matteo Salvini è apparsa quest’oggi sul Corriere del Mezzogiorno. Il Ministro dell’Interno, in visita a Napoli, ha fatto riferimento anche a quello che sarebbe il suo desiderio di assistere al San Paolo ad una partita degli azzurri. Eccone uno stralcio:

“L’anno scorso ho detto che tifavo Napoli per lo scudetto: mi hanno insultato. Quest’anno non ripeterò l’errore, ho capito che siete scaramantici. Ma vorrei incontrare e conoscere Aurelio de Laurentiis, anche perché sono cresciuto con Carletto Ancelotti che allenava i rossoneri. La rottura del ghiaccio definitiva potrebbe essere un Napoli-Milan, anche perché non sono mai stato al San Paolo, ma metto in conto di farlo tra cinque anni vista la situazione dei rossoneri. Ho un’idea: potrei venire per una partita di Champions, se de Laurentiis mi invita. D’altronde lo devo a Insigne e Callejon. Per essersi scattati una foto con me, a Castelvolturno, sono stati bersagliati per mesi…”.

“Senti che puzza, scappano anche i cani…”, intonava questo Salvini qualche anno addietro.

Lo ricordiamo al presidente De Laurentiis, con la speranza comunque che non ce ne sia bisogno.

Caro Ministro, a lei rivolgiamo un caloroso saluto accompagnato da un famoso detto napoletano: “Ca nisciun è fess”, o quasi.

CONDIVIDI
Laureando in giurisprudenza con la passione del giornalismo sportivo. Innamorato di Napoli e del Napoli, si pone con la scrittura l’obiettivo di raccontare il calcio in tutte le sue sfaccettature.