Pavan senza Napoli non sa stare: grande attacco ad Ancelotti con una punta di ironia (un po’ scema)

Sono tutti belli gasati, e’ bastato un video multilingua di Carletto Ancelotti per scaldare tutti, tifosi, addetti ai lavori, opinione pubblica. Carlo Ancelotti sbarcato, si fa per dire, a Napoli da meno di una settimana, sembra aver già vinto. Poco importa se al momento ha perso Reina e forse perderà anche Marek Hamsik, l’ex allenatore del Bayern che viene da un anno difficile dopo una serie incredibile di trionfi, ha un credito incredibile, ma anche una grossa responsabilità: l’anno prossimo sarà lui il grande favorito per il titolo, questo già da fine maggio 2018.

Toccherá ancora una volta alla Juventus opporsi ai partenopei, a meno di sorprese provenienti da altre squadre. Sorprese difficili con l’Inter che migliorerà ma avrà le due competizioni da gestire e la Roma che sembra la formazione più in crescita ma anche legata molto a Dzeko. Milan e Lazio dovranno poi evitare le incongruenze della stagione appena trascorsa e non sarà facile.

Ecco, quindi, che la Juventus, che andrà incontro ad un’evoluzione viene già messa dietro a Carletto, ci fa sorridere la cosa, ma meglio così, perché poi, battere la formazione di Aurelio de Laurentiis sul campo e poi sentirlo a fine anno parlare della classe arbitrale come motivo delle sconfitte è sempre molto divertente e piacevole. Chissà se alla fine della prossima stagione ci sarà la conferma delle previsioni di questi giorni: un Ancelotti già vincente.

CONDIVIDI
Amante del Napoli da sempre, con NapoliPage per raccontare la verità e sdoganare alcuni argomenti sul Napoli e sul calcio in generale