Napoli cinico e spietato. Ora si, il piglio è quello di una grande squadra!

napoli

Non sempre chi gioca bene, vince. A dirlo qualche solone che di calcio ne mastica. Forse quest’ultimi, ogni tanto, hanno ragione.

Il limite del Napoli era proprio questo, riuscire ad esprimere un gioco armonioso ma non sempre concreto. Quest’anno è diverso, gli uomini di Sarri riescono a portare a casa i tre punti pur non giocando sempre benissimo.

Ad Udine una prestazione forse opaca, ma allo stesso tempo, efficace. Linea difensiva, come sempre alta, che concede poco o niente agli avversari.

Un miglioramento, quello del reparto arretrato, costante, che inorgoglisce il condottiero Sarri.

Un Napoli più pragmatico, forse più “GRANDE”. La cattiveria della GRANDE squadra, quello che serviva, che non potrà mancare venerdì.

C’è un muro invalicabile da abbattere, quello dello scetticismo. Far ricredere chi considera questa squadra non all’altezza di poter competere con i rivali bianconeri, nel lungo periodo.

Vai Napoli, Partenope ti ammira in tutto il tuo splendore.

CONDIVIDI
Laureando in giurisprudenza con la passione del giornalismo sportivo. Innamorato di Napoli e del Napoli, si pone con la scrittura l’obiettivo di raccontare il calcio in tutte le sue sfaccettature.