Mertens svela un incredibile retroscena. Rabbia folle contro Maurizio Sarri!

Dries Mertens ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni a Sportmagazine dove racconta il suo rapporto controverso con l’ex allenatore del Napoli, Maurizio Sarri. Ecco le parole dell’attaccante belga.

«38 gol con Sarri? Avevo parlato molto con lui i mesi prima, quando non giocavo. Nella sua prima stagione mi ha fatto giocare dall’inizio sei volte. Ogni settimana venivo chiamato alla sua scrivania e dovevo sentire quanto gli dispiacesse il fatto che mi avesse messo di nuovo in panchina. Quella persona mi ha fatto davvero impazzire e spesso mi sono arrabbiato. Ci sono stati momenti in cui volevo combatterlo.

Mi ha chiesto di capire il suo punto di vista, così come si legge su calcionews24 E ha detto di sperare che un giorno sarei diventato un allenatore, in modo da capire perché fosse utile avere un giocatore come me in panchina. In una partita contro la Sampdoria ed ero così stufo della situazione che avevo deciso che avrei deliberatamente giocato male. Ma Sarri mi ha conosciuto fino in fondo, sapeva che non ero in grado di sostenerlo per più di cinque minuti. E aveva ragione»

ALtre news qui

CONDIVIDI
Amante del Napoli da sempre, con NapoliPage per raccontare la verità e sdoganare alcuni argomenti sul Napoli e sul calcio in generale