Mediaset attacca la Juve: “Siamo tornati a calciopoli, adesso si portano l’arbitro da casa”

Paolo Liguori, direttore di Tgcom (gruppo Mediaset), ha parlato ai microfoni di Radio Crc: Ecco cosa ha detto: (ROG AD UN PASSO DALLA CESSIONE: SPUNTANO CIFRE E DETTAGLI)

“2006? Che errore da parte di Moratti nell’accettare uno scudetto di cartone. La Juventus non ha mai ammesso nemmeno tutta la sequenza di fatti che ha portato a Calciopoli, adesso siamo tornati a quel mondo lì. Io non posso pensare a nulla di buono riguardo al calcio italiano, ricordiamo che gli arbitri non hanno una federazione autonoma e sono pagati dalle società. Il conflitto di interesse è talmente enorme… Ho visto l’ultima Supercoppa e ho pensato che l’arbitro se lo sono portati da casa e non serve, soprattutto quando poi giochi all’estero. L’episodio del rigore? Ciò che è importante è l’uso sistematico e con due pesi e due misure dei cartellini. Un fallo condannato con un cartellino da un lato e lo stesso fallo ignorato dall’altra parte… Caso Koulibaly? De Laurentiis ha ragione ad essere infuriato, i ‘tifosi subumani’ sono sovrastati da giocatori che parlano tre lingue e li sovrastano culturalmente. Io ho conosciuto Thuram, un ragazzo intelligente quasi fosse uno scienziato. Koulibaly è un secondo Thuram. Ce ne sono tanti di giocatori, e uomini, come Koulibaly e Thuram”.

CONDIVIDI
Laureando in giurisprudenza con la passione del giornalismo sportivo. Innamorato di Napoli e del Napoli, si pone con la scrittura l’obiettivo di raccontare il calcio in tutte le sue sfaccettature.