Crudele aprile: un anno dopo la grande illusione, Kalidou si conferma goleador di primavera

koulibaly
Napoli's kaliodou Koulibaly jubilates after scoring the goal (0-1) during the Italian Serie A soccer match Juventus FC vs SSC Napoli at Allianz Stadium in Turin, Italy, 22 April 2018 ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Aprile è il mese più crudele, scriveva TS Eliot nella terra desolata. L’anno scorso fu così. QUest’anno? E’ ancora tutto in gioco… ma quanta faticecuperare) per recuperare (provare a rcKalidou Koulibaly… che giocatore. Dieci gol in Serie A ed ennesima gioia in aprile. E’ passato quasi un anno da quel 22 aprile 2018, giorno di Juventus Napoli. Dopo un anno KK va ancora in gol in trasferta. E’ stato lui il grande protagonista nel match vinto dal Napoli contro il Chievo Verona. Potremmo definirlo il “bello d’aprile”. Altro che aprile dolce dormire.

Bello d’aprile

Queste le sue parole ai microfoni di Sky: “Volevamo vincere perché eravamo in difficoltà. Ce l’abbiamo fatta. Ora resto fiducioso in vista di giovedì. Contro l’Arsenal siamo andati in difficoltà. Quando giochiamo al nostro livello riusciamo ad esprimerci bene. Oggi volevamo mantenere la porta inviolata. Peccato per il gol, dobbiamo crescere. Analizzeremo anche questo gol per capire. Siamo arrabbiati per la scorsa partita, ma dobbiamo dimostrarlo giovedì. Doppietta? Dall’inizio stagione cercavo un gol. Oggi ho avuto la fortuna”.

CONDIVIDI
Amante del Napoli da sempre, con NapoliPage per raccontare la verità e sdoganare alcuni argomenti sul Napoli e sul calcio in generale