Juve-arbitri, il dossier di NapoliPage: tutti gli errori che hanno inciso sulla lotta scudetto

Che la Juve sia la squadra più forte c’è poco da obiettare. Questo però non può impedirci di riportare in maniera meramente informativa quelli che sono stati in questi anni gli episodi arbitrali a favore della squadra del presidente Agnelli.

Escludiamo qualsiasi tipo di manipolazione esterna (lo dobbiamo a chi crede ancora nei valori dello sport), ma riportandovi quanto da qui a poco seguirà, è legittimo da parte di chiunque porsi delle domande.

Stagione 2011-2012 – Milan-Juve 1-1:

E’ lotta serrata tra le due compagini per la vittoria dello scudetto.

Ad inizio ripresa il Milan va a segno con Muntari ma l’arbitro non ravvede che il pallone ha oltrepassato per intero la linea di porta.

A fine campionato Juventus campione d’Italia con 4 punti di vantaggio sul Milan;

Stagione 2014-2015 – Juventus-Roma 3-2:

C’è lo scontro al vertice con la squadra capitolina. Fallo di Pjanic, all’epoca militante nella Roma, ai danni di Pogba. Rocchi decreta un calcio di rigore per i padroni di casa ma le immagini sembrano dargli torto. Il contatto avviene fuori dall’area, di conseguenza il provvedimento tecnico adottato dall’arbitro di Firenze è sbagliato.

Non sarà l’unico episodio dubbio della gara. Sul risultato di 2-2, a pochi minuti dalla fine, Bonucci realizza la rete del definitivo vantaggio. La marcatura del difensore sarebbe stata da annullare perchè viziata da una posizione di fuorigioco di un calciatore della Juventus presente sulla traiettoria.

Stagione 2015-2016 Juventus-Napoli 1-0:

Napoli primo, Juve seconda a due punti di distanza. A decidere la sfida scudetto Simone Zaza.

Gol regolare ma ad alimentare feroci polemiche la presenza in campo dello stesso Zaza.

Quest’ultimo, espulso per condotta violenta contro il Genoa quindici giorni prima, fu sanzionato dal giudice sportivo con un solo turno di squalifica.

Un provvedimento discutibile che tuttora desta molte perplessità;

Stagione 2015-2016 Torino-Juve 1-4:

Sul 2 a 1 per la Juventus, viene annullato un gol regolarissimo a Maxi Lopez del Torino.

Dopo quell’episodio, i bianconeri avrebbero dilagato e portato a casa i tre punti. Il Napoli era in classifica a solo quattro punti di  distanza dai bianconeri.

E’ storia recente invece quanto accaduto a San Siro con protagonista in negativo l’arbitro Orsato di Schio.

Questa per dirvi che la Juve è senza dubbio la squadra più forte ma anche quella che ha maggiormente goduto di molti episodi arbitrali a favore.

Il fato ha voluto che questi episodi siano tutti avvenuti quando le sorti del campionato erano tutt’altro che decise.

Puntuale come un orologio svizzero quindi l’episodio a favore capace di spianare poi la strada allo strapotere bianconero.

Casualità, coincidenze. A tutti voi l’ardua sentenza.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

CONDIVIDI
Laureando in giurisprudenza con la passione del giornalismo sportivo. Innamorato di Napoli e del Napoli, si pone con la scrittura l’obiettivo di raccontare il calcio in tutte le sue sfaccettature.