Giuntoli lo cede in estate a 1.5 milioni, ora però si accorge dell’errore fatto

GIUNTOLI DE LAURENTIIS
FOTO MOSCA

Il Napoli nel gennaio del 2016 comprò un giocatore dalla Lega Pro, da molti poco considerato e scartato, Giuntoli ha subito fiutato l’affare credendolo un ottimo giocatore acquistandolo per 150 mila euro.

Stiamo parlando di Eddy Gnahorè che il Napoli prese oramai 2 anni fa dalla Carrarese quando aveva 22 anni per poi rimandarlo subito in prestito al Carpi in Serie A dove però non scese mai in campo a causa di un infortunio che lo tenne fermo per 3 mesi.

La stagione successiva ancora in prestito però al Crotone, sempre in Serie A, dove scese in campo solo una volta ed entrando dalla panchina, la decisione quindi di spostarlo in Serie B a gennaio al Perugia dove iniziò a giocare già con più continuità collezionando 13 presenze e una rete e un assist e centrando i play-off.

Forse Giuntoli la stagione successiva non ha creduto più in lui oppure ha fiutato l’affare con lui dato che il Palermo ha offerto e quindi acquistato il giocatore per 1.5 milioni. Così il Napoli realizza una grande plusvalenza su di lui, sta di fatto che il ragazzo ora al Palermo sta facendo molto bene al Palermo in 15 presenze (quasi tutte da titolare) per lui 2 reti e 3 assist che hanno aiutato i rosanero ad essere al momento in vetta alla classifica di Serie B, il suo valore ora sta crescendo ulteriormente, sicuri che Giuntoli ha fatto bene a cederlo così presto?

In realtà Gnahorè è stato ceduto al Palermo, ma con un diritto di riacquisto da parte del Napoli, la cifra al momento è sconosciuta (probabile che si aggiri tra i 3 e 5 milioni ma non vi sono certezze su questo), sta di fatto che Giuntoli quando scova un talento difficilmente si sbaglia e se ne libera così facilmente a cuore leggero.

CONDIVIDI
Articolista dal 2012 principalmente sul Napoli, specializzato nelle analisi tattiche e tecniche di giocatori e squadre in particolar mondo per quanto riguarda le statistiche calcistiche.