“Fino a quando non tornano le milanesi…”, quella menzogna un po’ razzista che vogliono farci credere

Si parla solo delle milanesi. A nord del Rubicone i giornalisti commentano sprezzanti (specie a Telelombardia): “Fino a quando non tornano le milanesi la Juventus avrà vita facile”. Ecco, questo è un modo vecchio di intendere il calcio moderno. Oggi bisogna fare i conti anche con il Napoli. Solo un sopruso ha evitato che gli azzurri di mister Sarri si laureassero campioni d’Italia. Il Napoli merita rispetto. Le milanesi tampinate dalla scure del fair play finanziario no.

“Già adesso la Uefa valuta con attenzione la sostenibilità finanziaria dei soci di riferimento. Soprattutto per le società che richiedono ricapitalizzazioni continue, l’apporto dei soci diventa fondamentale”.

Durante la presentazione del Reportcalcio della Figc, l’osservazione di Andrea Traverso, managing director financial sustainability & research della Uefa, sarà stata inevitabilmente ascoltata con attenzione dai dirigenti del Milan, che si è appena visto respingere il settlement agreement e ora rischia l’esclusione dalle coppe europee. «Sarebbe un danno per il calcio italiano» condivide il vicepresidente Uefa, Michele Uva, senza esprimere giudizi, «sento molti dire che la Figc non aiuta il Milan. Ma il Financial Fair Play è un processo è diretto fra il club e Uefa.

La Federazione non conosce le carte». Può riguardare l’Inter, invece, un’altra osservazione di Traverso, a proposito di proprietà che conceda prestiti alle squadre anziché fare aumenti di capitale. «C’è il rischio che società basate su questo modello possano sforare il nuovo indice di sostenibilità» ha spiegato il manager illustrando la riforma, che entrerà in vigore a giugno: in sostanza, chi da ora chi farà spese folli con una situazione debitoria elevata, come

un anno fa Psg, Milan e Man City, dovrà dimostrare di avere un budget sostenibile per evitare sanzioni. Le misure riguardano anche trasparenza (bilanci pubblici), armonizzazione dei principi contabili, riduzione dei tempi di monitoraggio e sviluppo del calcio giovanile e femminile.

CONDIVIDI
Amante del Napoli da sempre, con NapoliPage per raccontare la verità e sdoganare alcuni argomenti sul Napoli e sul calcio in generale