E’ il tempo di essere uomini veri, siamo al check point della stagione

ancelotti

Uno l’infortunio, quello di Mario Rui, che obbliga ancora una volta Ancelotti ad un cambio forzato. Tema, quello dei guai muscolari, che sta diventando di stretta attualità e che lascia qualche piccola perplessità e paura per il futuro. Per anni il Napoli era sempre in fondo a questa classifica, negli ultimi mesi il trend si sta invertendo. Che qualcuno si interroghi sui motivi…

Due bombe lanciate da Ancelotti prima del match: Insigne e Ghoulam in tribuna. Se Faouzi è in evidente (e preoccupante) ritardo di condizione, la scelta su Insigne ha il sapore della bacchettata, confermata anche dal tecnico ‘L’ho visto poco brillante’.

È un chiaro segnale al Capitano, una chiamata alle armi che sa di Point Break: ora si cambia registro. Al di là della considerazione banale che una scelta andava fatta visti i limiti imposti dalla Uefa, è chiaro che se pensi di poter fare a meno di quello che in teoria dovrebbe essere il tuo leader in una gara come questa, qualche problemino ci deve essere. Ora ci sono due possibilità: far finta di nulla e nascondere la polvere sotto al tappeto, oppure guardarsi negli occhi da UOMINI e chiarire tutto quello che c’è da chiarire per ripartire. Io opto per la seconda strada.

CONDIVIDI
Amante del Napoli da sempre, con NapoliPage per raccontare la verità e sdoganare alcuni argomenti sul Napoli e sul calcio in generale