E’ fatta, lascia il Napoli ma cambia la formula del trasferimento

giuntoli

Daniele Sebastiani, presidente del Pescara, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, confermando l’acquisto imminente di uno degli azzurri:

“L’altra sera ho sentito Insigne a telefono e non è carico, di più! Spero che possa caricarsi la squadra sulle spalle perché è napoletano e sente la responsabilità. L’ho sentito veramente molto carico, entusiasta, per cui credo che possa essere un anno buono per lui.

Palmiero? Così com’è stato per Lorenzo e tanti altri ragazzi che hanno fatto la gavetta vera la crescita è continua. Ha fatto anche Palmiero questo tipo di trafila: Paganese, Cosenza e ora Pescara in cui farà un altro anno da protagonista. Le qualità le ha, ma dipende sempre da loro. A Palmiero non manca nulla per riuscirci. Meglio non bruciare le tappe, meglio fare un’annata in più in una categoria inferiore e giocare. Palmiero sarà del Pescara al 100%: abbiamo trovato l’accordo su tutto e fatto anche i documenti, si attendono solo le firme. Tra domani e dopodomani il ragazzo sarà a Pescara”.

LE ULTIME SULLA CESSIONE DI PALMIERO

La formula iniziale prevedeva un prestito con diritto di riscatto salvo poi diventare un trasferimento in prestito secco. Questo perche’ Giuntoli e il Napoli credono e non poco alle qualità del talentuoso centrocampista azzurro.

CONDIVIDI
Laureando in giurisprudenza con la passione del giornalismo sportivo. Innamorato di Napoli e del Napoli, si pone con la scrittura l’obiettivo di raccontare il calcio in tutte le sue sfaccettature.