“Dedico la vittoria ai tifosi del Napoli”, uno zuccherino prima della pugnalata!

sarri

I bianconeri non sono stati colti di sorpresa dalle richieste dei Blues (si parla di 5-6 milioni), già filtrate in modo abbastanza chiaro nello scorse settimane quando Ramadani, intermediario dell’operazione e agente di Sarri assieme ad Alessandro Pellegrini, aveva cominciato a lavorare sottotraccia all’affare. Già, perché l’idea di affidare il dopo Allegri a Sarri non è una folgorazione degli ultimi giorni.

I dirigenti bianconeri hanno in testa l’allenatore del Chelsea da almeno un mese e in queste settimane hanno portato avanti i discorsi con grande segretezza anche per rispettare gli inglesi e il loro finale di stagione in campo europeo. Alla Continassa erano a conoscenza dell’orientamento di Abramovich, deciso a rivoluzionare nuovamente la guida tecnica e nelle scorse settimane hanno portato avanti la trattativa a fari spenti proprio per non rischiare di irritare il patron russo.

Molta discrezione, ma idee chiarissime: allungare il ciclo di vittorie con un tecnico che rappresentasse il massimo della discontinuità rispetto a Massimiliano Allegri, che del suo genere è un top assoluto. Un po’ come era capitato in precedenza nel passaggio del testimone tra Antonio Conte e l’allenatore livornese.

Lo si legge su tuttosport. Quello che però possiamo dire è questo: l’errore di Sarri più grave, l’errore imperdonabile… è quello di dedicare  la vittoria al Napoli. La vittoria dell’EL ovviamente. Un cioccolattino prima di pugnalare alle spalle.

CONDIVIDI
Amante del Napoli da sempre, con NapoliPage per raccontare la verità e sdoganare alcuni argomenti sul Napoli e sul calcio in generale