Da Milano denunciano: inammissibile quanto è accaduto a Napoli domenica

Tifosi Napoli

Torna a parlare Ernesto Paolillo, ex amministratore delegato e direttore generale nell’ultima Inter tra il 2006 e il 2012, e lo fa al Corriere dello Sport. L’ex dirigente nerazzurro si è soffermato sulle vicende dei ragazzi di Spalletti dopo il pesante k.o. di Napoli.

Lei ha lavorato per tanti anni all’Inter. Pensa che Conte sia l’uomo giusto?

Credo di sì, all’Inter manca un uomo-forte come Conte. Nella mia vita ho visto giocatori che danno il 60% e altri il 120%. Mourinho era uno che li portava a dare più di quanto pensavano di essere capaci, li portava oltre le loro possibilità. Serve qualcuno che migliori i giocatori e non li gestisca, ma i nostri allenatori per lo più si limitano a gestire. Sono pochissimi quelli che migliorano un ragazzo. Per tornare all’Inter: penso che questo finale di campionato sia assurdo, ci troviamo a 90 minuti dalla fine senza avere la certezza della qualificazione in Champions League. È inammissibile il modo in cui si è giocato a Napoli, in una partita così decisiva. Al calcio italiano manca terribilmente Milano, mancano Inter e Milan all’altezza della loro gloriosa storia”.

CONDIVIDI
Laureando in giurisprudenza con la passione del giornalismo sportivo. Innamorato di Napoli e del Napoli, si pone con la scrittura l’obiettivo di raccontare il calcio in tutte le sue sfaccettature.