Criscitiello razzista, si valuta la segnalazione all’ordine dei giornalisti

Michele Criscitiello

Criscitiello è un bulletto senza cervello. Dispiace dirlo, però uno che cede così alle provocazioni non può essere il direttore di una emittente seguita e,tutto sommato, gradevole per chi ama lo sport. Se ti provocano non puoi dire “il napoletano lo fai a casa tua”. Lungi da noi ogni forma di vittimismo made in Naples, ma è un’uscita assurda e certamente discriminatoria. Da bar dello sport dell’oltrepo pavese.

Lo scontro in diretta tv tra Michele Cricitiello e un tifoso del Napoli sta facendo il giro dei sociali e molti tifosi partenopei si dicono “indignati” per la frase “non fare il napoletano” rivolta dal conduttore al tifoso durante lo scontro. Tante segnalazioni sono arrivate anche allo sportello del Comune “Difendi la città” . Dallo sportello, gestito dalla delegata del sindaco all’Autonomia Flavia Sorrentino, fanno sapere che la vicenda verrà segnalata dallo stesso sportello all’ordine dei giornalisti.

L’OSSERVATORIO – Lo sportello difendi la Città ha recentemente aperto l’avviso pubblico per la presentazione delle candidature per l’individuazione dei membri dell’osservatorio. Uno strumento che sarà composto da giornalisti, giuristi, sociologi e persone comuni che abbiamo dimostrato interesse nella lotta contro la discriminazione territoriale.

CONDIVIDI
Amante del Napoli da sempre, con NapoliPage per raccontare la verità e sdoganare alcuni argomenti sul Napoli e sul calcio in generale