Commento SSC Napoli: “Il muro clivense si salva dall’urto azzurro. Partita stregata”

Partita stregata in quel di Fuorigrotta. Una gara che lascia l’amaro in bocca, e rallenta la corsa partenopea verso la vetta, accorciando nettamente le distanze che separano la formazione di Carlo Ancelotti dall’Inter di Luciano Spalletti, 1 solo punto dietro gli azzurri. Numerose le occasioni create dal Napoli, ma troppa imprecisione e poca cattiveria, a tratti anche un po’ di sfortuna. “Due pali, una marea di azioni, una lista infinita di parate di Sorrentino e un dominio assoluto non schiodano lo 0-0 di questo Napoli-Chievo”, così la SSC Napoli nel consueto commento post gara:

“Due pali, una marea di azioni, una lista infinita di parate di Sorrentino e un dominio assoluto non schiodano lo 0-0 di questo Napoli-Chievo. Il muro clivense si salva dall’urto impetuoso azzurro come in un rifugio antiatomico. Un tempo si chiamavano “partite stregate”. E la definizione oggi torna quanto mai attuale per raccontare in una sola frase il bignami di un match che ha avuto un solo padrone, ma nessun vincitore. Il calcio è struggente anche per il fattore imponderabile, eppure certamente il Napoli oggi ha mostrato carattere, cuore e coraggio fino all’ultimo assalto. Si ricomincia subito in Champions, contro la Stella Rossa, nell’Europa dei Campioni. Per vivere le emozioni di un mercoledì da leoni.”

CONDIVIDI