Caso Insigne, perché dobbiamo farci sfottere dalla radio ufficiale?

Radio Kiss kiss getta acqua sul fuoco in merito al caso Insigne. E il fratello che sui social accusa la società? Perché dobbiamo farci prendere in giro dalla radio ufficiale?

Nella giornata di ieri, in occasione della sfida a Genk, Carlo Ancelotti ha fatto discutere per la decisione di mandare Lorenzo Insigne in tribuna, escludendolo dai 18 a sua disposizione per la partita di Champions League. Valter De Maggio, direttore di Radio Kiss Kiss Napoli, ha fatto sapere la versione che filtra dalla società, dopo aver sentito Nicola Lombardo, direttore della comunicazione della SSC Napoli:

“Insigne in tribuna, ieri è esploso il caso. Giuntoli ha chiarito che s’è trattata di scelta tecnica, poi a fine partita l’ha ribadito anche Ancelotti. Le voci sono state riaccese parzialmente stamattina.

Io però vi racconto, autorizzato dalla SSC Napoli, che ho appena finito di parlare con Lombardo che mi fa sapere che non c’è nessun caso Insigne. In questo momento è con Ancelotti, ride e scherza. In Europa non si possono portare tutti in panchina. Ancelotti ha visto Insigne poco brillante e l’ha spedito in tribuna, preservandolo per il Torino. Ho appena parlato con Lombardo, che mi ha detto che Insigne si trova a Castel Volturno, ride e scherza con i compagni e il mister”.

CONDIVIDI
Amante del Napoli da sempre, con NapoliPage per raccontare la verità e sdoganare alcuni argomenti sul Napoli e sul calcio in generale