Ancelotti spiega una volte e per tutte che modulo utilizzerà il Napoli

ancelotti conferenza

L’allenatore del Napoli, Carlo Ancelotti, durante la conferenza stampa in vista della partita di domani sera contro la Sampdoria, cerca una volte e per tutte di fare chiarezza sulla questione dei moduli, facendo capire a tutti che ha le idee ben chiare, queste le sue parole a riguardo

“4-2-3-1? Avete tempo? 4-2-3-1 e 4-3-3 bisogna definire che il sistema di gioco è solo quando la squadra non ha la palla. Il Napoli il 4-2-3-1 non l’ha mai fatto, ha giocato due partite col 4-3-3 ed il resto col 4-4-2. Dieci minuti finali a Firenze col 4-3-3 o 4-5-1, magari durante una partita potremo difendere col 4-5-1. Quando abbiamo giocato in attacco con Milik e Mertens, Dries era dietro al polacco con altri tre che può essere un esterno che taglia dentro, un terzino sinistro e Callejon a destra. Non abbiamo mai attaccato con quattro difensori, sempre difeso con due o con tre. Parlare di sistema di gioco è solo in fase difensiva, e nel 99,9% delle partite giocheremo col 4-4-2. Ma se metto Fabián a fare il trequartista, difensivamente fa lo stesso lavoro dell’attaccante ovvero pressing su un centrale”

Successivamente l’allenatore del Napoli si sofferma sul ruolo tattico che ha Fabiàn Ruiz nei suoi moduli: “Fabián? Se parliamo di poco equilibrio, posso pensare che non l’avevamo perchè c’erano troppi attaccanti. Se avessi poco equilibrio metterei più difensori e centrocampisti, i nostri problemi erano nella distanza tra centrocampo e difesa: a volte i centrocampisti pressavano e la difesa non saliva, così come gli spostamenti laterali tra centrale e terzino”

CONDIVIDI
Articolista dal 2012 principalmente sul Napoli, specializzato nelle analisi tattiche e tecniche di giocatori e squadre in particolar mondo per quanto riguarda le statistiche calcistiche.