Ancelotti: “Attenzione non è finito tutto, occhio al ritiro! Sull’EL so tutto…”

ancelotti

Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa per la presentazione del ritiro del Napoli a Dimaro.

12.08 – “Può ancora accadere di tutto? 120 giorni non sono tanti, ai giocatori ho detto che se facciamo bene possiamo avere delle soddisfazioni alla fine: tranne la Coppa Italia, purtroppo, è tutto ancora in ballo. Abbiamo reagito bene all’eliminazione, ora inizia l’Europa League e la squadra sta bene. 29 maggio finale di Europa League a Baku? Pensavi che non lo sapessi? (ride, ndr)”

11.42 – “Calciatori abituati ad altri ritmi? Il calciatore nella fase iniziale non è in un posto unico, noi a Dimaro ci divertiamo, giochiamo a carte, cantiamo”

11.40 – “Ritiro lungo? In percentuale può dare dei vantaggi, è un ritorno al passato: si cerca sempre di tornare al passato, i primi dieci giorni c’è un tipo di lavoro aerobico che poi va continuato. Per preparare bene una squadra sono necessarie cinque settimane, le prime tre sono legate al lavoro fisico, le altre due sono legate all’organizzazione di amichevoli e preparazione finale per l’inizio della stagione. All’inizio si pensava fossero necessarie sette settimane, adesso è importante per la prevenzione degli infortuni perchè si può preparare bene”.

11.22 – “Siamo contenti di tornare in Trentino, abbiamo trovato strutture ottime: unica perplessità era il terreno di gioco, essendocene uno solo allenandoci tutti i giorni. Il campo ha tenuto benissimo, siamo contentissimi di tornare e di poter fare una preparazione ad hoc come l’anno scorso”

CONDIVIDI
Articolista dal 2012 principalmente sul Napoli, specializzato nelle analisi tattiche e tecniche di giocatori e squadre in particolar mondo per quanto riguarda le statistiche calcistiche.