Svezia, una ragazzina protesta col Parlamento per i cambiamenti del clima

Svezia greta clima sciopero parlamento
Svezia greta clima sciopero parlamento

SVEZIA News dal mondo La giovane studentessa Greta Thunberg ha autonomamente scelto di non andare più a scuola per un po’ e organizzare una protesta personale, un sit in davanti alla sede del Parlamento a Stoccolma, in Svezia. La quindicenne vuole sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dei cambiamenti climatici e del surriscaldamento globale. “Ho deciso di scioperare perché gli adulti stanno sputando sul mio futuro”. Ecco come risponde la ragazzina ai giornalisti e curiosi che le chiedono il perché di questo curioso quanto audace gesto.

Greta non vuole muoversi da lì fin quando non sarà ascoltata e rincara la dose a chi cerca di “farla ragionare”: Non mi importa del mio futuro, se i politici non hanno una responsabilità morale, perché io dovrei andarea scuola? I fatti non contano qui, perché devo studiare”, ha detto la ragazzina intervistata dai colleghi britannici del Guardian.

Greta continuerà a battersi per il pianeta. La Svezia ha appena vissuto una delle estati più atroci in termini di caldo degli ultimi duecento anni. E’ comprensibile che i ragazzi più sensibili siano accorti al problema e prendano in considerazione la prospettiva di fare qualcosa per evitare uno sfacelo totale. Non è un caso che il partito dei Verdi ha raddoppiato il consenso nei sondaggi, anche se è lontano da soglie appetibili, ovverosia sotto il sei per cento. Il professore della ragazza Benjamin Wagner ha avallato la scelta della ragazza: “Greta è una piantagrane, ma ha ragione. Stiamo andando a tutta velocità verso lo sfacelo. E’ una catastrofe”. Il padre sostiene la figlia: “Greta ha un messaggio, ha letto tutti i libri sul  cambiameto del clima e quindi del nostro pianeta. Mia figlia – chiosa – ha un messaggio per tutti noi”. Che sia di buon esempio per tutti.

CLICCA QUI PER TORNARE SULLA NOSTRA HOMEPAGE

CLICCA QUI PER RICEVERE INFO SUL CAMBIAMENTO CLIMATICO

 

CONDIVIDI
Amante del Napoli da sempre, con NapoliPage per raccontare la verità e sdoganare alcuni argomenti sul Napoli e sul calcio in generale