Sky contro Allan: ” Non mi piace, questo anche perchè…”

Paolo Condò, giornalista Sky, è stato intervistato dal sito Soccermagazine.it:

“Allan? Io ho da sempre una mia posizione sul tema, largamente minoritaria ma tant’è. Il sistema calcio ha sempre girato attorno a due poli: quello dei club, nei quali il mercato è aperto a tutto il mondo, e quello delle Nazionali, basate su atleti nati nel Paese che rappresentano (o comunque legati a quel Paese in caso di almeno un genitore italiano o di adozione). Non c’è nulla di sovranista in questa convinzione, tengo a precisarlo. Ma il calcio degli oriundi, per me, è il calcio in cui un giorno i Paesi più ricchi compreranno i giovani migliori per vincere il Mondiale grazie a loro (immaginiamo la forza economica del Qatar, per esempio). E l’idea che giocatori come Jorginho e Allan (o prima di loro Eder e altri) scelgano l’Italia perché il Brasile non li ha chiamati non mi piace”.

CONDIVIDI
Laureando in giurisprudenza con la passione del giornalismo sportivo. Innamorato di Napoli e del Napoli, si pone con la scrittura l’obiettivo di raccontare il calcio in tutte le sue sfaccettature.