Sarri stronca il Napoli e lancia la Juve. Su Insigne poi…

Maurizio Sarri, allenatore del Napoli, ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport:

“La Juve non ha rivali, quando lo dicevo pensavano che volessi portare acqua dalla mia parte. E’ così anche oggi, sono già in fuga. E quest’anno possono trionfare in Champions. 

Insigne è il miglior calciatore italiano, oggi vince lui. La svolta? Crede in se stesso. Ora di più, sempre di più. Si è scrollato di dosso le incertezze. Era questione di tempo. 

De Laurentiis? Vedo che continua a riversarmi parole di ogni tipo. Non voglio più rispondere, non mi interessa. Io non posso guardare indietro, Napoli resta sulla mia pelle. Ma ora basta. Tanto amerò Napoli e i tifosi del Napoli per tutta la vita. E so cosa pensano di me.

Higuain? E’ andato via da Napoli presto. Se fosse rimasto anche la stagione successiva…ci sarebbero state le condizioni per vincere. Il rimpianto resterà”.

CONDIVIDI
Laureando in giurisprudenza con la passione del giornalismo sportivo. Innamorato di Napoli e del Napoli, si pone con la scrittura l’obiettivo di raccontare il calcio in tutte le sue sfaccettature.