“La Fiorentina gode dei guai del Napoli, domani infatti…”

Tra i due litiganti… gode la Fiorentina. Domani pomeriggio la squadra viola non si troverà al San Paolo il pubblico delle grandi occasioni. Quello che contro il Milan contribuì il 25 agosto scorso a ribaltare il risultato da 0-2 a 3-2.

Ci saranno pochissimi spettatori per la seconda gara casalinga di questa stagione. La piazza ha voluto prendere una posizione nei confronti dei prezzi alti imposti dalla società per questa partita non proprio di altissimo livello. Certo, i gigliati sono da rispettare ma di sicuro non sono nè la Juve e nè l’Inter. Ecco, quindi, che si è pensato opportuno di non comprare i biglietti di Curva a 35 euro. Una reazione nei confronti di un club distratto a combattere una guerra a viso aperto contro il Comune per la questione del rinnovo della convenzione. Se le stanno dicendo di tutti i colori.

Addirittura De Laurentiis ha minacciato di voler portare il Napoli di Champions a giocare a Bari. Dimenticando, però, che il San Nicola non ha l’autorizzazione della Uefa. Poco interessa chi ha ragione in questa disputa, fatto sta che a pagare pegno è il Napoli di Ancelotti. Che si ritrova a giocare un match importante per il prosieguo del torneo con pochi intimi. Carletto e i suoi ragazzi non c’entrano niente. Lo ha voluto dire a chiare lettere Allan nella conferenza stampa di ieri. Stessa cosa affermerà il tecnico di Reggiolo oggi per presentare la gara con la Fiorentina. Fatto sta che questo stadio vuoto se lo stanno cercando un po’ tutti. Una squadra che si rispetti deve avere una struttura all’altezza della situazione. Di certo il San Paolo non è all’avanguardia ma resta un olimpo del calcio dove è sempre bello giocare.

C’è stata la storia su quel terreno di gioco. Ci ha vinto Maradona, ci ha segnato tantissimi gol Cavani e ci si è goduti anche un grande Higuaìn. Sarri ha fatto esprimere il miglior calcio al suo Napoli negli ultimi tre anni. La verità sta in mezzo ed è meglio non schierarsi sullo scontro tra il Napoli e il Comune. Per il bene della squadra e dei tifosi, però, ognuno dovrebbe fare un passo indietro assicurando sempre il pubblico delle grandi occasioni ad Hamsik e compagni. Già la situazione tecnico-tattica è delicata, se poi viene meno la benzina fondamentale per andare avanti, cioè i tifosi, allora questa stagione rischia seriamente di fallire prima ancora di cominciare. Intanto aspettiamo domani sera cosa succede contro la Fiorentina. La prevendita non ha funzionato. C’è stato un vero e proprio flop. L’unico mezzo per rimediare è battere la Viola in modo tale da riscaldare l’ambiente con i tre punti. Sperando che il Napoli e il Comune facciano pace. Anche se di facciata.
Il Roma (a firma Caiazza)

CONDIVIDI
Amante del Napoli da sempre, con NapoliPage per raccontare la verità e sdoganare alcuni argomenti sul Napoli e sul calcio in generale