Insigne in conferenza: “Non mi spaventano le critiche! Domani vogliamo …”

insigne-milik

Lorenzo Insigne, attaccante del Napoli, ha parlato in conferenza alla vigilia della gara contro il Liverpool in Champions League:

Che tipo di vigilia è? “Sono tranquillo come il resto della squadra, sarà una partita difficile, ma i tifosi ci daranno una grande spinta. Sarà una partita affascinante, proveremo a mettere in difficoltà gli avversari per vincere!”

Nuovo ruolo? “Mi trovo benissimo, mi ha proposto Ancelotti questa posizione e ho subito accettato, mi piace giocare più vicino alla porta. Si sono visti i risultati, è stata una sua intuizione. Io cerco di fare sempre il massimo”.

Critiche dopo la partita con la Juventus? “Io penso che le critiche fanno parte del nostro mestiere. Penso sempre a lavorare bene ed a migliorare giorno dopo giorno. Siamo umani, ci sta sbagliare una partita. Non mi interessa chi mi critica, sono consapevole di non aver fatto una delle migliori prestazioni ma sono sereno ed ho lavorato bene per arrivare al top alla gara di domani”.

Cosa manca per diventare una stella? “Cinque anni fa ho fatto il mio esordio segnando contro Klopp, spero di ripetermi. Non so cosa mi manca, lavoro ogni giorno per migliorare. Cercherò sempre di fare dei passi in avanti”.

Come cambia il modo di giocare a seconda del partner? “Non cambia il mio modo di giocare, il mister ci chiede sempre di cambiarci posizione. Anche a Torino mi sono scambiato spesso posizione con Verdi. Mi trovo bene con tutti, non cambia nulla”.

Siparietto Insigne-Del Genio. Il collega: “Complimenti per aver sottolineato a Banti i cori, anche se non ti ha ascoltato”. Il numero 24 azzurro: “No (ride, ndr).

CONDIVIDI
Laureando in giurisprudenza con la passione del giornalismo sportivo. Innamorato di Napoli e del Napoli, si pone con la scrittura l’obiettivo di raccontare il calcio in tutte le sue sfaccettature.