Rivoluzione Ancelotti, i tre cambiamenti per far rinascere il Napoli

ancelotti

Il Napoli ha deluso tanto contro la Samp e non ha fatto vedere le stesse cose mostrate contro Milan e Lazio e stando all’edizione odierna del Corriere dello Sport, mister Ancelotti ha sfruttato la pausa per le nazionali per mettere a punto una strategia di ottimizzazione della squadra, per farla rinascere al meglio in campionato.

Il 4-3-3 non ha convinto tantissimo Ancelotti a Marassi e per questo motivo potrebbe pensare di cambiare alcuni aspetti, portando alla squadra alcuni concetti che gli hanno permesso nel corso della sua carriere di portare a casa tante vittorie.

ANCELOTTI E GLI ASPETTI DA MIGLIORARE

Il primo aspetto fondamentale sarà la fase difensiva e la sua linea, spesso è sembrata scomposta e disordinata e quindi ci sarà un gran lavoro di ordine in particolar modo sulle coperture in modo da non lasciare buchi.

Il secondo aspetto riguarda la cabina di regia, ci vuole un giocatore capace di dare fluidità alla manovra del gioco azzurro con la capacità di verticalizzare verso gli attaccanti ma anche di fare filtro al tempo stesso sciogliendo quindi ogni dubbio sul dualismo Diawara-Hamsik.

Dopo la sconfitta contro la Sampdoria a Genova, Ancelotti spera di fare grande affidamento sulla rabbia dei vecchi esperti giocatori azzurri oltre che nella forza dei giovani e nuovi arrivi per dare così il via ad una necessaria rivoluzione con i giusti accorgimenti.

CONDIVIDI
Articolista dal 2012 principalmente sul Napoli, specializzato nelle analisi tattiche e tecniche di giocatori e squadre in particolar mondo per quanto riguarda le statistiche calcistiche.