Ancelotti ha detto una cosa COMMOVENTE, ma nessuno ci ha fatto caso. Caro mister…

ancelotti insigne

Carlo Ancelotti, tra i vari interventi, ha parlato anche  ai microfoni di Radio Kiss Kiss Italia e poi ancora in conferenza stampa, al termine della gara interna vinta contro il Milan e ha detto delle cose che forse sono sfuggite, le evidenzieremo in grassetto:

“Fino al 2 a 0 non abbiamo fatto male, il Milan ci ha castigato su piccole disattenzioni, forse siamo stati poco incisivi, tanti cross ma poca presenza in area, poi è stata tutta un’altra musica. Dopo il 2 a 0 abbiamo provato a pressare alto, c’è stata una grande abnegazione dei ragazzi, un dispendio fisico notevole. Alla fine abbiamo spostato Zielinski su Biglia, e infine abbiamo inserito Mertens che ha dato qualità sulla trequarti e ha combinato bene con Milik e Mertens, ma devo dire che quelli che sono entrati si sono tutti fatti sentire, anche Luperto.

Dal punto di vista caratteriale la squadra ha dato una grande dimostrazione, da quello tattico e tecnico sicuramente dobbiamo evitare di andare sotto, però questo è un piccolo aspetto rispetto alla voglia che ho visto, è stata una reazione davvero di qualità, il terzo gol è stato fatto da manuale, una grande iniezione di entusiasmo per noi e i tifosi, questa sera è stata una bellissima emozione.

Il Napoli – chiosa Ancelotti – è sì di De Laurentiis, ma è anche il patrimonio dei tifosi”. Parole queste da pelle d’oca.

CONDIVIDI
Amante del Napoli da sempre, con NapoliPage per raccontare la verità e sdoganare alcuni argomenti sul Napoli e sul calcio in generale